Probabilmente LF_Lab2016 in gara sarà sostanzialmente diverso da questa versione che si può vedere nella foto, in quanto sicuramente sarà in fase di sviluppo sino alla notte del venerdì prima della gara 😉

Per ora si presenta con una forma allungata e una struttura portante realizzata con la stampante 3D, il cervello del Robot è un microcontrollore a 8bit Microchip® PIC18F2520 ed è spinto da una meccanica Tamiya DoubleGearbox modificata. Sono presenti 10 sensori IR e un integrato per la duplicazione dei segnali complementari da inviare ai ponti H

Le varianti in studio sono appunto i differenti ponti h e le diverse configurazioni delle meccaniche Tamiya modificate e dei loro rapporti di riduzione. Il telaio a vasca e le ruote sono una stampa 3D da disegno originale che lascia ampi margini di posizionamento delle componenti.

Si distingue sicuramente dalla doppia ruota per lato, anche se di una circonferenza piuttosto stretta, riusciranno a garantire una buona aderenza in curva? Aspettiamo solo fino a Domenica 22 Maggio per vederlo in azione ad Officine Robotiche 2016!

di Stefano Scibilia
dimensioni 12×15
Sito Artigianato Robotico

LF_Lab2016

LF_Lab2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*