Il cuore di Smilzo è il potente Microchip Pic 18F2520. Per questo microcontrollore sono disponibili diversi linguaggi di programmazione, dal C al Basic, e naturalmente l’Assembler.

Il Robot è dotato di un Bootloader che permette di caricare i programmi anche senza un apposito programmatore per Pic, utilizzando semplicemente un economico convertitore USB-Seriale.

La meccanica è costituita dal doppio motoriduttore “Double Gearbox” di Tamiya che può essere assemblato in quattro diverse combinazioni, con conseguenti rapporti di riduzione di 12.7:1, 38.2:1, 114.7:1 e 344.2:1 e velocità da 38 a oltre 1000 rotazioni per minuto.

di Mauro Soligo
dimensioni 10×10 cm
provenienza Padova

Smilzo

Smilzo
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*